Tecniche di applicazione: un nuovo manuale per gli agricoltori

Il Centro di Consulenza per la fruttiviticoltura dell’Alto Adige pubblica una nuova brochure

 | © Südtiroler Apfelkonsortium
I prodotti fitosanitari e la loro distribuzione: grandi temi interessati non solo da continue nuove normative e linee-guida, ma anche da importanti evoluzioni della meccanica e della tecnica. Il Centro di Consulenza per la fruttiviticoltura dell’Alto Adige propone ora una nuova brochure che offre un’approfondita prospettiva sull’attuale stato dell’arte della tecnica di distribuzione, che risponde a tanti quesiti a riguardo e che fornisce importanti indicazioni pratiche.
 
Tutti gli specialisti del Centro di consulenza per la fruttiviticoltura dell’ Alto Adige hanno collaborato per mettere a punto una brochure informativa sull’attuale stato dell’arte della tecnica di distribuzione dei prodotti fitosanitari in Alto Adige. Le disposizioni normative sempre più rigide hanno incentivato l’evoluzione tecnica, portando sul mercato nuovi tipi di atomizzatori. Per dare una risposta ai quesiti che ogni giorno attanagliano gli agricoltori e per sostenerli nelle scelte lavorative, tutte le informazioni, le novità e i dati tecnici sono stati elaborati con grande cura dei dettagli. Ora finalmente ecco il risultato del grande impegno di tutti: tutto ciò che è necessario per rendere ottimale la distribuzione dei prodotti fitosanitari è condensato in 70 pagine. Robert Wiedmer, responsabile del settore „Frutticoltura“ e coordinatore del Centro di Consulenza ha dichiarato: “Sul mercato si trovano molte macchine con caratteristiche diverse e specifiche. La nostra brochure è stata redatta con la finalità di supportare l’acquirente nell’individuazione della soluzione più adeguata per le proprie esigenze“.
 
Ben strutturata in due parti, teoria e pratica, la pubblicazione presenta tutti i componenti meccanici e le funzionalità dell’atomizzatore, esaminandone gli aspetti positivi e negativi. Grafici e immagini, oltre a un’interessante “Guida all’acquisto“, completano la brochure. Negli ultimi anni il tema della deriva ha infiammato gli animi di tutti, produttori e consumatori. Per questo, nella brochure proprio alla deriva è stato dedicato un capitolo a parte. Perché ciò che pochi non-agricoltori sanno è che la deriva è un problema anche per gli agricoltori. Quanto minore è la quantità di prodotto fitosanitario che raggiunge la superficie bersaglio, tanto minore è la sua efficacia. Ecco perché anche gli agricoltori sono interessati a distribuire i prodotti fitosanitari nel modo più mirato possibile. Con questa pubblicazione hanno un’occasione in più per raccogliere informazioni sul tema della deriva e dell’applicazione mirata dei fitosanitari e per trasporre nella propria realtà aziendale importanti indicazioni sull’adattamento degli atomizzatori alle reali esigenze del proprio impianto frutticolo o viticolo.
 
“Negli ultimi 10 – 15 anni la tematica della tecnica di distribuzione è stata affrontata in modo olistico. Nuove soluzioni tecniche, nuove disposizioni normative, risposte a specifiche esigenze del mercato e non da ultime anche le critiche della società hanno reso possibili e necessari numerosi cambiamenti. Non è sempre facile, per un agricoltore, rispondere contemporaneamente a tutte le esigenze e a tutti gli obblighi. E questa pubblicazione ha proprio lo scopo di supportare le scelte dei diretti interessati“, spiega Manuel Santer, Presidente del Centro di consulenza per la fruttiviticoltura dell’ Alto Adige.
 
L’ultimo capitolo della brochure è dedicato ad uno sguardo nel futuro della tecnica di distribuzione, le cui evoluzioni sono già ai blocchi di partenza.

Download

Prego inserite un termine che contenga almeno 3 caratteri.

Sto cercando questo argomento:

Curiosità Eventi Formazione Giochi a premi Melicoltura Protezione delle piante Qualità Varietà di mele Vendità

Utilizziamo i cookies per raccogliere informazioni sulle procedure di navigazione degli utenti e per facilitare la fornitura dei nostri servizi. Per ulteriori informazioni e come disattivare i cookie cliccare qui. Procedendo con la navigazione, l'utente acconsente al suo utilizzo dei cookie.